I Cinque Elementi

Come si interpretano gli spazi con i cinque elementi.

Sappiamo che il Feng Shui è la ricerca dell’armonia: se c’è armonia intorno a noi, ci sarà benessere e felicità in ogni ambito della vita. Per creare armonia, il Feng Shui utilizza un meraviglioso strumento di interpretazione della natura e delle cose che viene chiamato ‘La teoria dei cinque elementi’.
È uno dei sistemi più famosi di tutta la sapienza cinese che risale al terzo secolo a.C., o forse anche ad un’epoca anteriore; è anche adottato dalla medicina cinese tradizionale sia per la diagnosi che per la terapia a base di erbe o con l’agopuntura.
Per gli esperti del Feng shui si tratta di uno degli strumenti indispensabili della propria arte perché, grazie all’analisi della realtà attraverso i 5 elementi possiamo scoprire come distribuire forme, colori, creando un’armonia che contribuirà al nostro benessere e a godere di una vita felice.

I cinque elementi sono dei flussi di energia che vengono designati con i nomi dei cinque fenomeni naturali che simbolicamente comprendono tutti i flussi energetici della natura stessa: Fuoco, Terra, Metallo, Acqua e Legno.
Questi elementi mutano trasformandosi, secondo un processo naturale, in quello che segue. Il Fuoco è il padre della Terra, che genera al suo interno il Metallo. Dalla massima concentrazione dell’energia, rappresentata dal Metallo, scaturisce l’Acqua.
L’Acqua nutre e fa vivere il Legno. Quest’ultimo, a sua volta, alimenta e crea il Fuoco.

Il Feng Shui insegna queste 5 forze naturali hanno una valenza feconda e positiva se sono poste vicino una all’altra in modo armonico, secondo un ciclo ‘costruttivo'(Fuoco, Terra, Metallo, Acqua e Legno). Per comprendere in modo del tutto intuitivo questo concetto ‘ che non è affatto semplice per la mentalità occidentale – possiamo pensare ai colori. Come abbiamo già detto, il colore è esso stesso energia e ciascuno dei cinque elementi è associato ad uno o più colori nella maniera seguente

Fuoco: rosso
Terra: giallo, marrone
Metallo: bianco, metallo
Acqua: blu, nero
Legno: verde

L’accostamento del verde con il rosso crea un simbolo di prosperità perché i due colori hanno matrici energetiche che si sostengono e si nutrono vicendevolmente, in quanto il Legno (verde) nutre il Fuoco (rosso). Se invece accosto al rosso il blu o il nero che rappresentano l’Acqua, questa combinazione di colori non sarà altrettanto positiva, in quanto il blu (Acqua) tende a spegnere il rosso (Fuoco).
Anche le forme hanno particolari caratteristiche energetiche che influenzano il flusso delle energie intorno a loro. Le forme degli oggetti o delle costruzioni si collegano anch’esse, secondo il Feng Shui, ai cinque elementi o energie. Il collegamento creato dal Feng Shui fra forme ed elemento associa l’elemento Fuoco alle forme triangolari o appuntite, la Terra alle forme squadrate e solidi il metallo alle forme tondeggianti e l’acqua alle forme a sviluppo orizzontale e con elementi curvi o sinuosi.
Il Legno, infine, è associato alle forme rettangolari o a parallelepipedo. Se ci pensate bene, anche noi reagiamo in modo diverso non soltanto ai diversi colori ma anche alle diverse forme: avremo sensazioni diverse se siamo posti davanti ad una figura a spigoli o a curve! Anche nel linguaggio una persona ‘spigolosa’ è una persona con carattere non troppo facile.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *